• Home
  • Attivismo
  • Integrazione sociale a Bologna

Integrazione sociale a Bologna

Sono il firmatario della convenzione delle ex scuole Merlani in via Siepelunga a Bologna, primo esempio in Italia di autogestione di uno spazio pubblico per risolvere il problema dell'emergenza abitativa dei profughi
della guerra in Libia.
Questa esperienza è cominciata con la resistenza allo sgombero di Prati di Caprara e Villa Aldini. in cui sono stati malamente accolti per due anni da Croce Rossa e cooperative.
Dopo mesi di lotta siamo riusciti ad ottenere l'uso delle ex scuole Merlani che erano in stato d'abbandono. I profughi hanno cominciato ad abitarvi dopo aver ristrutturato a loro spese i locali.
In collaborazione con altre associazioni abbiamo scritto il progetto denominato “Iniziare una vita degna, dopo la fuga e l’emergenza” con l’obiettivo specifico di contribuire alla realizzazione di condizioni positive per il raggiungimento dell’emancipazione abitativa, economica e la stabilità giuridica cha ha consentito loro la permanenza legale nel nostro paese.

Dopo un anno di autogestione più della metà dei 50 profughi hanno intrapreso un percorso di autonomia.
Tutto questo a costo zero per il Comune di Bologna!

integrazione-lorenzo-alberghini-elezioni-regionali-2014

MARCHIONNE IN FONDERIA

marchionne-in-fonderia

Il sito del RISCIO' BI-BO

bi-bo

ASSOCIAZIONE PRIMAVERA URBANA

PRIMAVERA-URBANA-BOLOGNA

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.